L’impatto

Si prevede che il mercato delle sedie a rotelle elettriche e manuali raggiungerà 10,6 milioni di unità entro il 2020, spinto dalle esigenze delle persone disabili anche derivati dai conflitti militari, dal costante aumento delle necessità di assistenza domiciliare e bariatrica nei paesi sviluppati e dall’invecchiamento della popolazione.

Quest’ultimo dato è in esponenziale crescita in tutto il mondo poiché gli anziani, di età superiore ai 65 sono, infatti, i più vulnerabili alle malattie croniche come il diabete, malattie cardiovascolari, cancro e disturbi neurologici, e agli infortuni.

Progetti innovativi, perciò, come la sedia a rotelle intelligente, con sistema di controllo basati sul movimento, dotata di controllo vocale, sensori in grado di leggere le onde cerebrali, tecnologia “soft wheel”, sistemi di trazione per l’arrampicata in salita, sono ritenuti prospettive di mercato nel breve termine.